Scopri tutta la verità sull’eterometria. Ti è mai stato detto che hai una gamba più lunga o più corta dell’altra e che questa condizione è la causa principale del tuo dolore? 

Oggi raccontiamo la storia di Iacopo Landi, fisioterapista e osteopata del team Moveinside.

Anni fa, gli è stato detto che la sua gamba destra era più corta della sinistra di circa 1 centimetro. 

Questa rivelazione ha avuto un impatto significativo sulla sua vita, spingendolo ad indagare a fondo sull’influenza di questa differenza sulla salute, sul dolore e sulle prestazioni fisiche. 

In questo articolo esploreremo cos’è l’eterometria, come viene misurata, la sua connessione con il dolore e cosa possiamo fare per affrontarla.

Tutta la verità sull’eterometria: quando si parla davvero di eterometria?

L’eterometria degli arti inferiori si manifesta quando c’è una differenza di lunghezza tra le gambe. 

Circa il 90% della popolazione presenta una differenza media di circa mezzo centimetro, con casi più estremi e rari che superano i 2 centimetri.

Il metodo più affidabile per misurare questa differenza è la radiografia, ma anche l’uso di un semplice metro da parte di un medico competente può essere efficace.

La misurazione dalla spina iliaca antero-superiore al malleolo mediale è considerata la più valida, sebbene non perfetta, e tende a essere meno accurata nei casi di obesità o atrofia muscolare.

Eterometria e dolore: qual è la connessione?

Molti credono che una differenza di lunghezza delle gambe sia una causa diretta del dolore, specialmente alla schiena, all’anca e al ginocchio.

Tuttavia, studi hanno dimostrato che le differenze di lunghezza tra persone con e senza dolore sono quasi identiche, suggerendo che l’eterometria non è significativamente correlata al dolore.

Anche in casi di interventi di protesi d’anca, differenze di circa 3 centimetri non mostrano una forte relazione con il dolore lombare o la perdita di funzionalità a lungo termine.

Quando l’eterometria diventa clinicamente significativa?

Una revisione del 2005 ha concluso che differenze inferiori a 1 centimetro non sono clinicamente significative.

Differenze tra 1 e 2 centimetri possono essere rilevanti solo in condizioni di carichi estremi e improvvisi.

In tali situazioni, l’uso di un rialzo per il tallone può essere un’opzione pratica e a basso costo.

Tuttavia, la maggior parte delle persone con una differenza minore di 2 centimetri non necessita di interventi specifici, poiché altri fattori come lo stile di vita e l’attività fisica possono avere un impatto maggiore sul dolore e sulla mobilità.

Le strategie per la gestione del dolore e il miglioramento della mobilità

Se hai scoperto di avere una gamba più corta dell’altra, è importante concentrarsi su una gestione olistica del dolore. 

Ecco alcuni consigli pratici:

  • Mantieni uno stile di vita attivo e sano
  • Pratica regolarmente esercizi sia di allungamento che di rafforzamento muscolare
  • Assicurati di avere un sonno adeguato e di qualità
  • Gestisci i carichi fisici in modo equilibrato, evitando sforzi improvvisi ed eccessivi

Sul corretto uso dei carichi rispetto alla gestione del dolore abbiamo scritto anche questo articolo che potresti trovare molto utile: Che cos’è davvero il dolore?

In conclusione, cosa fare se ti è stata diagnosticata l’eterometria?

L’eterometria è una condizione più comune di quanto si pensi, ma spesso non è clinicamente significativa per la maggior parte delle persone.

È importante non farsi prendere dal panico e concentrarsi su uno stile di vita sano e attivo per gestire il dolore e migliorare la mobilità.

Questo perché come abbiamo visto, e come accade per la maggior parte delle problematiche fisiche, il dolore e la rigidità hanno cause multifattoriali.

Questo significa che c’è bisogno di un approccio necessariamente olistico per risolverle.

Se vuoi approfondire la gestione del dolore e migliorare la tua libertà di movimento, leggi il libro Corpo Intelligente, per capire meglio la vera natura multifattoriale del dolore e il modo definitivo per risolverlo.

Puoi ordinare la tua copia cliccando sul bottone qui in basso.

CALMA LA MENTE, LIBERA IL CORPO

Leggi “Corpo Intelligente”, il primo libro di Ale Demaria, fondatore di Moveinside, e scopri come calmare la mente e liberare il corpo in un solo momento, attraverso il potere trasformativo e rigenerativo del movimento.

Pin It on Pinterest

×Chat