Se soffri spesso di torcicollo, forse le hai provate tutte per lenire il dolore, ma sicuramente non hai mai pensato che la causa potesse essere la tua “testa pesante”.

Ti sei mai chiesto, infatti, quale sia il peso della tua testa e come questo vada ad impattare sui muscoli del collo?

In questo articolo vediamo la connessione tra peso della testa, muscoli del collo e dolore cervicale.

Probabilmente non sai quanto la tua testa possa essere davvero tanto “pesante”!

Quanto influisce il peso della tua testa sul tuo torcicollo?

La testa umana ha un peso medio che arriva fino a 8kg, a seconda della corporatura e del sesso della persona.

Sebbene possa sembrare un peso gestibile, la posizione della testa rispetto al collo e alla colonna vertebrale può significativamente aumentare il carico percepito dai muscoli del collo, influenzando la presenza di dolore in quest’area.

Quando la testa è allineata sopra la colonna vertebrale in una postura neutra, il peso è distribuito uniformemente e i muscoli del collo sono in grado di supportarlo con relativa facilità.

Tuttavia, nel momento in cui la testa si sposta in avanti rispetto a questa posizione neutrale, come accade spesso quando si utilizzano dispositivi elettronici o si legge, il carico sui muscoli del collo aumenta esponenzialmente.

Per ogni centimetro che la testa si proietta in avanti rispetto alla posizione neutra, il peso percepito che i muscoli del collo devono sostenere aumenta significativamente.

Ad esempio, una proiezione in avanti della testa di soli 2,5 cm può far sì che i muscoli del collo percepiscano il peso della testa come se fosse raddoppiato. 

Questo aumento del carico può portare a tensione e affaticamento dei muscoli del collo, contribuendo a dolori come appunto il famoso “torcicollo”, rigidità e in alcuni casi a problemi più seri come mal di testa, vertigini e alterazioni della vista.

La pressione aggiuntiva sui dischi intervertebrali e sulle articolazioni della colonna cervicale può anche accelerare i processi degenerativi, come l’artrosi, e limitare la mobilità del collo.

Inoltre, una postura costantemente fuori asse della testa può influenzare l’equilibrio generale del corpo, portando a compensazioni in altre aree, come la schiena e le spalle, che possono a loro volta sviluppare sintomi dolorosi.

Come riportare la testa in asse per eliminare il torcicollo

Per mitigare l’impatto del peso della testa sul collo e quindi il rischio di dolori come il torcicollo, è essenziale adottare abitudini che promuovano una postura consapevole, soprattutto quando si sta seduti per lunghi periodi o si utilizzano dispositivi elettronici.

Esercizi specifici di rafforzamento dei muscoli del collo e delle spalle possono aiutare a sostenere il peso della testa più efficacemente e a prevenire l’insorgenza del dolore.

Guarda il video qui sotto per ascoltare i consigli di Coach Fabio su come riportare la tua testa in asse e risolvere una volta per tutte il tuo torcicollo e i tuoi dolori alle spalle e all’area cervicale.

Forza e flessibilità: risolvi per sempre il tuo torcicollo grazie alla costruzione di un corpo completo

In Moveinside diciamo spesso che il duo magico che garantisce la completa risoluzione dei tuoi dolori è il connubio di forza e flessibilità.

Secondo il mondo del “fitness” tradizionale, infatti, se sei forte non sei anche flessibile, e viceversa.

Secondo Moveinside, invece, l’individuo deve puntare ad essere sia forte, sia flessibile, perché solo questo costruisce un corpo davvero completo.

E solo un corpo davvero completo può stare bene e fare esperienza della vita al massimo, esprimendo tutto il suo pieno potenziale.

Il concetto di un corpo completo e armonico come obiettivo di ogni individuo affonda le sue radici in una comprensione profonda di ciò che la natura ha previsto per l’essere umano.

La natura, infatti, ha dotato l’uomo di un corpo capace di incredibili range di movimento, progettato per vivere in sinergia con l’ambiente circostante e le sue leggi.

Di un corpo, quindi, che sia forte, e anche flessibile, e anche resistente, e anche coordinato, e anche un sacco di altre cose che non solo non si escludono tra loro, ma lavorano in sinergia.

Questa visione olistica va oltre la semplice assenza di malattie o disagi fisici, puntando invece ad uno stato di equilibrio e integrazione tra elasticità e forza, tra corpo e mente, che rispecchia la perfetta armonia naturale dell’uomo e dell’ambiente.

La nostra pratica di movimento dovrebbe quindi riscoprire e mantenere questa armonia originaria, dove ogni parte e abilità del corpo funziona in modo sincronizzato con le altre.

In questo stato “magico”, il corpo non è solo privo di malattie e dolori, ma è anche vibrante di energia, resilienza e capacità di autoguarigione, attributi che la natura ha installato in modo nativo in ogni essere umano.

La ricerca di un corpo completo comprende quindi anche lo sviluppo di una mente equilibrata, aperta e calma, capace di supportare il nostro percorso di crescita personale.

Non è vero, infatti, che mente e corpo sono due cose diverse: in realtà sono la stessa cosa, funzionano in simbiosi tra loro e non è possibile prendersi cura dell’uno trascurando l’altra.

Ambire a questa concezione di benessere olistico non è solo un diritto, ma è anche una nostra responsabilità.

Una responsabilità verso noi stessi, per coltivare e mantenere il dono prezioso del corpo umano in tutte le sue capacità, e una responsabilità verso il mondo, per vivere in modo che il nostro passaggio arricchisca e non impoverisca l’ambiente che ci sostiene.

E cosa c’entra questo con il tuo torcicollo?

C’entra perché se punti alla costruzione di un corpo completo, forte e flessibile come dovrebbe essere, supportato da una mente calma e da una sfera emotiva sana e in pace, anche il tuo torcicollo sparirà magicamente.

Questo perché non ti sarai concentrato sul semplice sintomo, ma avrai lavorato sul risolvere le cause profonde che hanno generato in primo luogo quel tuo doloroso torcicollo ricorrente.

Ok, si tratta certamente di un discorso molto più ampio di così, che abbiamo semplificato per adattarlo alla lunghezza di un articolo di blog, ma che merita sicuramente uno spazio maggiore.

Spazio maggiore che puoi trovare nel libro “Corpo Intelligente” di Ale Demaria, dove viene spiegato in modo molto più approfondito (ma sempre semplice e pratico) il rapporto tra mente, corpo e dolori fisici.

Nel libro scoprirai che cosa significa davvero costruire un corpo completo e “intelligente” e quali benefici tangibili questo stato perfetto apporterà alla tua vita quotidiana.

Se vuoi saperne di più, puoi ordinare la tua copia del libro, o anche solo leggere maggiori informazioni a riguardo, cliccando sul tasto che trovi qui sotto.

CALMA LA MENTE, LIBERA IL CORPO

Leggi “Corpo Intelligente”, il primo libro di Ale Demaria, fondatore di Moveinside, e scopri come calmare la mente e liberare il corpo in un solo momento, attraverso il potere trasformativo e rigenerativo del movimento.

Pin It on Pinterest

×Chat