Esistono molte tecniche per sconfiggere l’insonnia, tra cui il metodo 4-7-8 che vedremo in questo articolo.

Di base il concetto ruota sempre attorno alla respirazione e alla “disconnessione temporanea” della mente (colei il cui vortice di pensieri di solito non ti fa dormire), riportando invece l’attenzione sul corpo.

Dormire bene: un’arte che va coltivata

Dormire bene non è solo una questione di chiudere gli occhi e sperare nel meglio. 

È un’arte, una skill che va affinata, perché, ammettiamolo, l’insonnia è un nemico subdolo che toglie il sorriso a un sacco di gente.

C’è chi si gira e rigira nel letto come una frittata e chi non trova la via per il mondo dei sogni.

Tuttavia, ci sono diversi studi sul sonno che possono venire in soccorso di chi non riesce proprio a farcela da solo.

Sul sonno ci sarebbe da dire una quantità infinita di cose:

  • L’importanza di curare la giusta illuminazione
  • Il fatto che esporsi alle luci blu dei nostri dispositivi (pc, smartphone, tablet e così via) aumenta la produzione di cortisolo invece che quella di melatonina
  • Il fatto stesso che usare il dispositivi prima di andare a letto mantiene la nostra soglia dell’attenzione alta invece che rilassarci
  • L’importanza di mantenere la camera da letto completamente silenziosa, buia, libera da campi elettromagnetici e piuttosto fredda

Per quanto noi di Moveinside crediamo nel minimalismo digitale, il sonno è l’unico settore in cui concediamo una deroga e suggeriamo ai nostri studenti di investire una piccola cifra in strumenti che monitorano i parametri del sonno (ce ne sono tanti in commercio).

Il sonno infatti è di fondamentale importanza per la qualità della tua vita: ti aiuta nel recupero muscolare, rinnova i tuoi processi neuronali, ti permette di gestire gli stati emotivi alterati e ha una quantità innumerevole di ulteriori benefici.

Insomma, il sonno è vitale.

Ma come possono fare tutte quelle persone che proprio non riescono a prendere sonno?

Ecco perché non riesci a prendere sonno

Per prima cosa, come in tutte le cose, devi chiederti perché non riesci a prendere sonno facilmente.

Infatti, il sonno è una delle cose più naturali di ogni essere vivente, esattamente come respirare.

E allora perché alcune persone non ci riescono?

I motivi sono due: di natura fisica e di natura emotiva.

Con “natura fisica” intendiamo tutte quelle cause concrete e tangibili che disturbano il tuo sonno:

  • Cattiva alimentazione o alimentazione pesante prima di andare a dormire
  • Rumori e fastidi vari di natura acustica
  • Presenza di luci e in particolare di luci blu
  • Eccessiva esposizione ai dispositivi nelle due ore prima del sonno
  • Ambiente troppo caldo
  • Apnee notturne e disturbi della respirazione
  • Mancanza di una routine serale che concilia il sonno
  • E tante altre

Con “natura emotiva” intendiamo in poche parole la mente e il tuo stato d’animo.

Se la tua mente è come un’autostrada di pensieri sulla giornata di lavoro o sulle preoccupazioni per il futuro, buona fortuna a trovare il sonno!

Lo stress e l’ansia sono i peggiori nemici del sonno. 

La tua mente è in allerta, pronta a combattere o fuggire, non certo a rilassarsi.

In entrambi i casi, la soluzione sta nel riconoscere il problema e prendere provvedimenti attivi per affrontarlo. 

Se è la caffeina, riducila o eliminala nel pomeriggio e alla sera.

Se è lo stress, prova tecniche di rilassamento come la meditazione. 

E per la luce blu? 

Metti giù quel telefono almeno due prima di andare a letto e leggi invece un libro.

Inizia a pensare al sonno non come ad una guerra da vincere, ma come ad un amico da accogliere.

E per farlo, devi creare l’ambiente giusto sia nel tuo corpo che nella tua mente.

Ne abbiamo parlato meglio in questi articoli che trovi qui sotto.

Il Metodo 4-7-8 per addormentarsi più rapidamente

Il Metodo 4-7-8 è una “strategia” molto conosciuta che viene dritta dritta da Harvard.

Si basa sulle ricerche di Andrew Weil, medico statunitense che ha avuto il merito di riconoscere che dormire è una vera e propria arte, sulla quale si può lavorare e che può essere perfezionata.

Si tratta di una tecnica di respirazione che promette di farti prendere sonno in meno di un minuto.

 E come si fa? Semplice:

  1. Inspira per 4 secondi
  2. Trattieni il respiro per 7 secondi
  3. Espira per 8 secondi
  4. Ripeti il tutto per almeno 3 volte

Questo rallenta il battito del cuore, fa scendere l’adrenalina e ti manda in modalità relax totale. 

Tutto qui, semplice ma molto efficace.

Di certo questa è solo una delle molteplici tecniche che possono aiutarti.

Banalmente anche la semplice respirazione diaframmatica è di grande aiuto.

Se unisci poi una respirazione controllata (che già di per sé agisce come calmante naturale sul tuo sistema nervoso) ad una routine serale che prevede una meditazione guidata in stile Moveinside, di cui ti metto il link in basso, allora è probabile che nel 99% dei casi risolverai il tuo problema di insonnia.

Forse non in un giorno, ma lo risolverai.

Qui trovi come eseguire una meditazione guidata che parte dal corpo e che “disinnesca” la tempesta di pensieri della mente: Agitazione dovuta a impazienza? Fai questo per calmarti.

Infine, forse ti interesserà sapere che nel nostro corso “Crescita Personale Attraverso il Movimento” abbiamo proprio un modulo dedicato solo ed esclusivamente al sonno.

In queste lezioni approfondiamo non solo tutti i motivi (che qui possiamo solo accennare velocemente) che ti impediscono di dormire facilmente e profondamente, ma diamo anche una serie di soluzioni pratiche che vanno oltre quelle che trovi in questo articolo per risolvere il problema una volta per tutte.

Se sei interessato ad approfondire la questione, prenota una chiamata gratuita con un nostro esperto e chiedigli di parlarti proprio di questo corso.

PRENOTA UNA CONSULENZA GRATUITA CON I NOSTRI ESPERTI

Scopri come migliorare te stesso e aumentare il tuo benessere tramite il potere trasformativo del movimento.

Pin It on Pinterest

×Chat