Se soffri di infiammazioni o lesioni alla cuffia dei rotatori, ecco quali esercizi, movimenti e approcci dovresti evitare.

La cuffia dei rotatori, un gruppo di muscoli e tendini fondamentali per il movimento del braccio, è spesso soggetta a stress e lesioni, soprattutto tra gli sportivi e in coloro che praticano attività fisica regolare che non rafforzano adeguatamente questa zona.

Il problema quindi, come sempre, non è usarla, ma usarla male e non rafforzarla/allungarla adeguatamente.

Perché la cuffia dei rotatori si infiamma o si lesiona?

Il problema di infiammazione o lesione alla cuffia dei rotatori sorge piuttosto di frequente in tutte quelle persone che svolgono movimenti ripetitivi e potenzialmente logoranti, come sport che prevedono sempre gli stessi gesti (ad esempio il nuoto) oppure lavori manuali che prevedono un importante intervento fisico prolungato nel tempo (ad esempio, fare le pulizie).

Il problema, però, come abbiamo detto, non sta nel fatto di usare tanto e spesso la cuffia dei rotatori nello sport, nel lavoro e nella vita (è fatta apposta per essere usata), ma nel fatto di usarla male, senza allungarla o rafforzarla.

Questo è molto importante.

Ricordati che gli infortuni avvengono quando costringiamo il corpo a svolgere movimenti per cui non è preparato.

Il problema non è mai il movimento stesso, è invece la capacità del corpo di gestire quel carico di lavoro.

Qual è la migliore terapia per le patologie della cuffia dei rotatori?

Tornando al tuo problema attuale, se ora hai un problema di lesione o infiammazione alla cuffia dei rotatori, probabilmente non riuscirai ad utilizzare al meglio il braccio e la spalla, almeno fino a quando l’infiammazione non si sarà ridotta.

In ogni caso ti sconsiglio la terapia conservativa: nella fase acuta dell’infiammazione potrà anche darti una mano, ma sul lungo periodo è controproducente.

Se vuoi sentire il parere di un esperto, prenota una consulenza gratuita con il nostro osteopata e fisioterapista Iacopo Landi, specializzato in gestione del dolore e in trattamenti riabilitativi attraverso il movimento.

Puoi farlo cliccando sul pulsante che trovi in fondo a questa pagina.

Ti verrà chiesto di rispondere ad alcune semplici domande a risposta multipla, tra cui se ora soffri o meno di qualche infortunio (ed eventualmente di che infortunio di tratta), dopo le quali potrai fissare giorno e ora della tua consulenza.

Esiste infatti una varietà infinita di esercizi che ti possono aiutare a gestire il dolore dovuto a questo tipo di patologia, ma soprattutto a riabilitare completamente la spalla senza intervento chirurgico.

Esistono anche tanti esercizi che dovresti evitare in questa fase di dolore acuto.

In entrambi i casi, non possiamo elencare tutte le varie casistiche in questo articolo, anche perché si tratta di situazioni che richiedono un intervento altamente personalizzato.

La cosa migliore è proprio prenotare una consulenza gratuita per fare tutte le domande del tuo caso specifico ad un esperto.

Detto questo, vediamo alcuni degli esercizi più famosi che dovresti evitare di svolgere in questa delicata fase di infiammazione o lesione.

Dolore alla cuffia dei rotatori: gli esercizi da non fare

Spesso il dolore alla cuffia dei rotatori si manifesta in due principali categorie di esercizi: gli esercizi di spinta orizzontale, come la panca piana con bilanciere, e gli esercizi di spinta verso l’alto, come il military press.

Gli esercizi di tirata, come il rematore o e trazioni, pur implicando l’uso della spalla, risultano essere meno fastidiosi per questa zona.

Per cui sicuramente la panca piana con bilanciere è il primo esercizio che dovrebbe essere sospeso, seguito dai dip alle parallele.

Questo significa che non potrai mai più svolgere questi esercizi?

Certo che no! Si tratta solo di eseguire una regressione consapevole del movimento che ti porti prima di tutto a disinfiammare la zona o a permettere la guarigione della lesione, e poi a riabilitarla permettendole di riguadagnare forza e resistenza.

Se vuoi approfondire i concetti di carico e capacità di carico, fondamentali quando si parla di lesioni, patologie e riabilitazione, leggi questo articolo e guarda il video annesso: Che cos’è davvero il dolore?

Nel frattempo ci sono tante varianti di esercizi per le spalle che ti permettono di continuare ad allenarti senza sottoporre ad ulteriori sforzi la cuffia dei rotatori.

Per avere un’assistenza mirata e personalizzata ti ricordo di prenotare la consulenza gratuita dal bottone qui sotto.

Questo è l’unico modo in cui possiamo davvero aiutarti, sviluppando per te un percorso che ti permetterà di non perdere di vista i tuoi obiettivi fisici, guidando al tempo stesso la tua spalla attraverso una riabilitazione consapevole.

PRENOTA UNA CONSULENZA GRATUITA CON I NOSTRI ESPERTI

Scopri come migliorare te stesso e aumentare il tuo benessere tramite il potere trasformativo del movimento.

Pin It on Pinterest

×Chat