La buona notizia per te, se stai leggendo questo articolo, è che la sindrome del tunnel carpale può essere curata con i giusti esercizi, senza la necessità di ricorrere alla chirurgia.

Parliamo di quella fastidiosa sensazione che trasforma ogni clic del mouse o messaggio sullo smartphone in una fitta dolorosa. 

Si insinua nella vita quotidiana, rendendo difficili e scomode persino le attività più banali.

Questo disturbo, caratterizzato da dolore, formicolio e intorpidimento nella mano e nel polso, è spesso il risultato di movimenti ripetitivi o posizioni prolungate che mettono sotto stress il nervo mediano al polso.

Per chi ne soffre, può trasformare ogni piccola attività in una vera e propria sfida, influenzando non solo il lavoro e le attività quotidiane, ma anche il sonno e il benessere generale.

Prima cosa: riduci la pressione sul nervo mediano, ecco come

Prima di correre dal chirurgo più vicino, ricorda che ci sono altre soluzioni per affrontare questo disturbo.

La chirurgia è sempre l’ultima spiaggia.

Per alleviare il dolore e il disagio associati alla sindrome del tunnel carpale, ci sono diversi esercizi che possono aiutare a rafforzare e allungare i muscoli del polso e della mano, migliorando la mobilità e riducendo la pressione sul nervo mediano. 

Lo scopo è proprio questo: ridurre la pressione che schiaccia il nervo mediano all’interno del tunnel carpale.

Il tunnel carpale infatti è proprio una specie di tunnel, situato fra il polso e il palmo della mano attraverso il quale passa appunto il nervo mediano che, se viene compresso eccessivamente e per tanto tempo, si infiamma.

I vari esercizi per la sindrome del tunnel carpale sono progettati proprio con lo scopo principale di ridurre la pressione sul nervo mediano.

Ecco come devono lavorare questi esercizi per essere davvero efficaci.

  • Devono comprendere un movimento di flessione del polso.

Gli esercizi che coinvolgono movimento e flessione del polso aiutano a migliorare la circolazione sanguigna nella zona.

Una migliore circolazione porta più nutrienti e ossigeno ai tessuti, aiutando a ridurre l’infiammazione e promuovendo la guarigione.

  • Devono allungare il polso.

Gli esercizi che allungano i tessuti intorno al tunnel carpale, inclusi muscoli, tendini e legamenti aiutano a ridurre la tensione e la pressione sul nervo mediano, alleviando il dolore e migliorando la mobilità.

  • Devono ridurre infiammazione e gonfiore e quindi la pressione sul polso.

Movimenti delicati e regolari del polso e della mano possono aiutare a ridurre il gonfiore e l’infiammazione nella zona del tunnel carpale.

Questo, a sua volta, libera spazio per il nervo mediano, riducendo la compressione.

  • Devono aumentare forza e flessibilità del polso.

Tutti gli esercizi che aumentano la forza e la flessibilità dei muscoli del polso e della mano aiutano a prevenire rigidità e tensione, due fattori che contribuiscono alla compressione del nervo.

Muscoli più flessibili e forti supportano movimenti più fluidi e riducono la probabilità di movimenti ripetitivi che possono aggravare la condizione.

I migliori esercizi per il tunnel carpale

Eseguendo questi esercizi regolarmente, puoi contribuire a ridurre la pressione sul nervo mediano, alleviare il dolore e migliorare la funzione della mano e del polso.

Eccone solo alcuni, i più facili.

  • Flessione ed estensione:

Siediti o stai in piedi con il braccio allungato e il palmo rivolto verso il basso.

Lentamente, fletti il polso in giù e poi estendilo verso l’alto, mantenendo il braccio fermo.

Esegui 10 ripetizioni, poi cambia braccio.

  • Shake it off:

Semplice ma efficace. Fai finta di scuotere un termometro o asciugare le mani agitandole per alcuni secondi.

Questo aiuta ad alleviare la tensione e il dolore temporaneo.

  • Allungamento del polso:

Estendi il braccio davanti a te con il palmo rivolto verso il basso.

Usa l’altra mano per dolcemente tirare verso il basso le dita e il palmo, fino a che non senti tirare delicatamente il polso e l’avambraccio.

Mantieni per 15-30 secondi, poi rilascia lentamente.

Ripeti con l’altro braccio.

  • Spremi una pallina morbida:

Prendi una pallina morbida da stress o un asciugamano arrotolato.

Spremi la pallina o l’asciugamano con tutta la mano, poi rilascia lentamente.

Ripeti per 10-15 volte con ciascuna mano.

  • Flessione del polso con pesi:

Questo esercizio richiede un piccolo peso o un manubrio leggero, infatti fallo solo se te la senti.

In questo caso potrai sperimentare una cosa che noi di Moveinside ripetiamo spesso: che i pesi fanno bene, se usati correttamente.

Per svolgere questo esercizio, siediti con il braccio appoggiato su una superficie piana, il polso deve essere appena oltre il bordo e in mano devi tenere un peso leggero.

Lentamente, solleva e abbassa il peso flettendo ed estendendo il polso.

Esegui 10-15 ripetizioni, poi cambia braccio.

Ci sono decine e decine di altri esercizi che puoi svolgere per alleviare e tranquillamente risolvere il tuo problema senza ricorrere alla chirurgia, questi ne sono solo alcuni.

Perciò, se vuoi approfondire l’argomento del tunnel carpale e vedere anche dei video che abbiamo prodotto a riguardo, ti lascio il link di due altri articoli utilissimi.

    Vuoi essere seguito da un esperto? Prova la terapia del movimento

    Se stai lottando con i sintomi del tunnel carpale e cerchi una soluzione efficace e personalizzata, puoi prenotare una consulenza con uno dei nostri esperti.

    Nel nostro team abbiamo un fisioterapista ed osteopata qualificato con anni di esperienza alle spalle e la conoscenza necessaria per valutare la tua condizione specifica e fornirti un piano di trattamento su misura.

    Per prima cosa, attraverso un’analisi dettagliata della tua storia clinica, dei sintomi e delle abitudini quotidiane, riusciremo ad identificare le cause della tua sindrome del tunnel carpale e qualsiasi fattore che può aggravarla.

    Potrebbe esserci più di una causa che contribuisce al problema.

    Una diagnosi accurata è fondamentale per un trattamento efficace.

    Dopodiché elaboreremo per te un piano di trattamento personalizzato che includerà esercizi specifici, tecniche di terapia manuale, consigli e strategie per gestire il dolore e prevenire ulteriori danni.

    Sarai guidato attraverso tecniche ed esercizi che potrai fare a casa per alleviare i sintomi e migliorare la funzionalità del polso e della mano.

    E infine monitoreremo costantemente i tuoi progressi per fare gli aggiustamenti necessari al tuo piano di trattamento.

    Ricorda questo però: dovrai essere costante.

    Il nervo mediano si è infiammato dopo anni e anni di sforzi prolungati e compressioni eccessive senza un minimo di distensione (pensa a quanto possa essere forte il tuo corpo per resistere a tanto), ed è ovvio che non potrai invertire il processo in due giorni.

    È altrettanto chiaro però che, se darai agli esercizi il giusto tempo per fare effetto e al tuo corpo il giusto tempo per guarire, riuscirai a risolvere il problema senza ricorrere a chirurgie invasive.

    Prenota la consulenza cliccando sul bottone qui sotto. 

    PRENOTA UNA CONSULENZA GRATUITA CON I NOSTRI ESPERTI

    Scopri come migliorare te stesso e aumentare il tuo benessere tramite il potere trasformativo del movimento.

    Pin It on Pinterest

    ×Chat