I bicipiti sono spesso i protagonisti indiscussi nelle routine di allenamento e negli esercizi in palestra di molte persone, diventando quasi il simbolo per eccellenza della forza e del vigore. 

Tuttavia, questa popolarità, quasi una “fissazione”, porta a una tendenza pericolosa: l’iper-allenamento. 

Vuoi un braccio bello e forte? Smettila di allenare i bicipiti

Ok, è ovviamente un titolo provocatorio. Non devi smettere di allenare i bicipiti. 

Devi smettere di allenare solo i bicipiti, senza curarti minimamente degli altri muscoli che compongono il tuo braccio.

Molti infatti si concentrano ossessivamente su questi muscoli, trascurando appunto il resto del braccio, come i tricipiti e i muscoli dell’avambraccio. 

Questo squilibrio non solo crea un aspetto disarmonico, ma può anche portare a infortuni e limitazioni nella forza complessiva e nella funzionalità del braccio.

L’obiettivo dovrebbe invece essere quello di un corpo completo, forte e flessibile in modo organico e in tutte le sue parti.

D’altra parte i bicipiti sono sicuramente dei muscoli iconici, forse proprio “i” muscoli per eccellenza, quelli che tutti aspirano a gonfiare e a mostrare con un certo orgoglio.

Nel tempo sono diventati una sorta di biglietto da visita per chiunque voglia ostentare forza e dedizione in palestra. 

È facile capire perché: pompare i bicipiti è gratificante, quasi terapeutico. 

Con ogni curl, si può quasi sentire il muscolo e il rispetto degli altri crescere. 

Ma ecco una piccola, amara verità: concentrarsi esclusivamente su di loro è come acquistare una Ferrari e guidarla solo in prima – e ora ti spiego perché.

Bicipiti, tricipiti, avambraccio: ecco come avere un braccio forte in modo completo

Come abbiamo visto, i bicipiti, nonostante la loro fama e il loro fascino iconico, sono solo una parte del braccio.

Ignorare il resto del braccio, come i tricipiti e i muscoli dell’avambraccio, è come costruire una casa partendo dal tetto.

Sì, i bicipiti ti regalano quella bella forma a “palla da tennis” sotto la pelle, ma sono i tricipiti a dare al braccio la maggior parte della sua massa e definizione. 

E cosa dire dei muscoli dell’avambraccio? 

Sono loro che ti permettono di dare quella stretta di mano che trasmette sicurezza o di tenere fermo il bilanciere durante la panca piana.

E poi c’è la questione dell’equilibrio e della salute: allenare solo i bicipiti può portare a squilibri muscolari, a infortuni, ma anche a tensioni e dolori dato che il corpo sarà costretto a mettere in atto vari meccanismi di compensazione.

Immagina di avere bicipiti da supereroe e tricipiti flosci e deboli.

Non solo sembrerà strano, ma sentirai anche la differenza nei movimenti quotidiani e nelle prestazioni sportive.

Contrai ma non dimenticarti di allungare

Come abbiamo già detto per i pettorali negli articoli che trovi qui sotto alla fine del paragrafo, dedicare delle sessioni all’allungamento muscolare è obbligatorio, se vuoi vedere i tuoi muscoli crescere correttamente.

E no, non basta fare 5 minuti di stretching alla fine della tua oretta di workout, ma di dedicare vere e proprie sessioni all’allungamento di determinati gruppi muscolari.

Questo prima di tutto apre la strada ad un migliore flusso sanguigno e ad una maggiore ossigenazione del muscolo, il che effettivamente aiuta nella crescita del muscolo stesso.

In più, contrasta l’accorciamento muscolare che si verifica con l’allenamento costante, prevenendo così il rischio di infortuni.

E infine, ma non di minore importanza, allungare il muscolo permette di migliorare il range in cui quest’ultimo lavora.

Ovvero, con un range di movimento più ampio, il muscolo potrà contrarsi di più, lavorare meglio e quindi crescere più rapidamente.

Questo stesso discorso può essere applicato anche ai pettorali, ai glutei ed in effetti a qualsiasi gruppo muscolare.

Perciò, non allenare la tua flessibilità è di fatto un modo per boicottare la tua forza e la crescita dei tuoi muscoli.

Per approfondire meglio questo processo di auto-sabotaggio, leggi anche questi articoli:

Infine, ti lascio con un consiglio.

Se sei stanco di seguire miti e leggende metropolitane sul mondo dell’allenamento e del benessere, allora sei pronto per guardare la Masterclass di Moveinside.

Nella Masterclass, non solo sfatiamo i miti più radicati sull’allenamento, ma ti forniamo anche una solida comprensione di come il corpo funziona davvero. 

Imparerai perché il mantra “più grande, più forte, più veloce” non è sempre la risposta giusta per tutto, e come un approccio più olistico e bilanciato può portarti a risultati più duraturi e soddisfacenti, anche dal punto di vista estetico oltre che funzionale.

Guarda la Masterclass qui sotto e supera tutti i falsi miti che ora stanno bloccando la tua crescita fisica.

MASTERCLASS GRATUITA: LE COORDINATE DELLA LIBERTA' DI MOVIMENTO

Scopri la tecnica segreta per costruire un corpo completo: forte e flessibile in modo naturale anche da adulto.

Pin It on Pinterest

×Chat