In un mondo che corre veloce, dove il tempo sembra sfuggirci tra le dita e la pressione del dover essere sempre al massimo è palpabile, molti di noi si ritrovano ad affrontare una compagna silenziosa e costante: la cervicalgia. 

Questo disturbo, comunemente noto come dolore cervicale, si insinua nella nostra vita, spesso senza un motivo apparente, rendendoci difficile persino le azioni quotidiane più semplici. 

Ma cosa se vi dicessi che la soluzione a questo problema potrebbe non essere nelle medicine o nelle visite ripetute dal fisioterapista, ma in un viaggio più profondo e personale? 

Un viaggio che inizia con la comprensione che il nostro corpo parla il linguaggio della mente.

Come si manifesta la cervicalgia e come affrontarla

La cervicalgia si manifesta con un dolore acuto o persistente nella zona del collo, che spesso si irradia verso le spalle e il resto della schiena.Ok, questo disturbo può derivare in apparenza da svariate cause fisiche come posture scorrette, traumi o l’usura del tempo.Ma siamo sicuri che questo basti per farci soffrire di cervicalgia?E allora perché due persone con la stessa postura e la stessa vita non soffrono entrambe di cervicalgia?
Bisogna ricordarsi sempre che la diagnosi e il trattamento di questa condizione raramente si spingono oltre l’analisi dei sintomi fisici, trascurando le possibili origini psicosomatiche del dolore.
La nostra schiena, infatti, e in particolare la zona cervicale, non è solo una struttura fisica che sostiene il corpo ma anche un canale attraverso cui esprimiamo e viviamo le nostre emozioni e stress. Ecco perché, oltre a curare il sintomo con un trattamento specifico e adeguato, dovremmo anche indagare la vera origine della cervicalgia.Questo soprattutto per evitare ricadute future, che ci porterebbero a diventare dipendenti dai farmaci o a spendere tanti soldi in visite specialistiche e trattamenti vari.

La connessione mente-corpo nel trattamento della cervicalgia

Quando consideriamo la cervicalgia da un punto di vista somato-emotivo, scopriamo che il nostro collo potrebbe non essere semplicemente vittima di una postura errata o di uno sforzo fisico eccessivo.
Questa area del corpo, essendo il ponte tra il nostro cuore e la nostra mente, spesso risente delle tensioni emotive, dello stress e delle pressioni psicologiche che subiamo quotidianamente.
Uno stile di vita troppo frenetico e ansioso, preoccupazioni eccessive per il futuro, la costante tensione nel voler essere sempre un passo avanti possono letteralmente “pesare fisicamente” sulla nostra testa e quindi sulla nostra zona cervicale, dando origine a quella infiammazione comunemente chiamata cervicalgia.Attraverso questo dolore, quindi, il corpo cerca di comunicarci l’importanza di fermarci, respirare e riallineare i nostri pensieri con il presente.E’ in questo momento che dobbiamo prima di tutto porci le giuste domande, oltre chiaramente  ad alleviare il sintomo con opportuni metodi che spieghiamo in altri articoli di questo blog (attraverso il contributo del nostro fisioterapista Iacopo Landi, esperto in trattamento del dolore).
E se non l’hai ancora letto, recupera subito questo articolo: Esercizi per il dolore cervicale: pensi di conoscerli tutti?

Ecco come curare la cervicalgia senza più ricadute

Come per ogni dolore di origine atraumatica, quando percepiamo il sintomo nel corpo, significa che la nostra mente sta soffrendo già da un po’.E che quelle emozioni negative hanno viaggiato nel corpo sotto forma di pensieri e si sono trasformati in dolore fisico.Per questo motivo, è evidente che la soluzione alla cervicalgia non risiede solo in trattamenti superficiali che mirano ad alleviare il sintomo, ma in un approccio più olistico che comprende mente, corpo e corretta gestione delle emozioni.
Il libro “Corpo Intelligente” di Ale Demaria approfondisce proprio questa connessione, offrendoti spunti e strumenti pratici per affrontare la radice del problema e curare per sempre la tua cervicalgia.
Stai pur certo che leggere questo libro, che puoi ordinare cliccando sul pulsante qui sotto, cambierà radicalmente la tua prospettiva sulla gestione del dolore fisico.Si tratta dell’ultimo nato in casa Moveinside, 240 pagine scritte semplici per aiutarti a liberare il corpo dal dolore e a calmare la mente.
Ordina la tua copia o leggi l’anteprima gratuita dal bottone qui sotto.

CALMA LA MENTE, LIBERA IL CORPO

Leggi “Corpo Intelligente”, il primo libro di Ale Demaria, fondatore di Moveinside, e scopri come calmare la mente e liberare il corpo in un solo momento, attraverso il potere trasformativo e rigenerativo del movimento.

Pin It on Pinterest

×Chat