L’Active Pigeon, variante dinamica attiva del Pigeon Pose, rappresenta un passaggio obbligato per chi cerca di portare la propria flessibilità e mobilità a livelli superiori.

Proseguendo con questo nuovo capitolo della nostra rubrica “La tecnica degli esercizi”, oggi andiamo ad approfondire i benefici e la pratica di questo pilastro della flessibilità.

Active Pigeon: a cosa serve e che impatto ha sul nostro corpo

L’Active Pigeon è un esercizio che mira principalmente a migliorare la flessibilità e la mobilità dell’anca, regalando al tuo corpo benefici significativi dal punto di vista fisiologico e muscolare. 

Questo esercizio è un vero e proprio allenamento funzionale per le articolazioni dell’anca e ti permette di avere benefici misurabili e tangibili.

  • Misurabili, perché effettivamente puoi calcolare l’altezza del rialzo che utilizzerai – se lo userai – misurando quindi i tuoi progressi giorno per giorno.
  • Tangibili perché vedrai abbastanza rapidamente il miglioramento del range di movimento delle tue anche.

Questa pratica lavora su diversi livelli, influenzando la struttura muscolare, le articolazioni e i tessuti connettivi. 

Vediamo nel dettaglio come l’Active Pigeon agisce sul corpo.

L’Active Pigeon allunga intensamente i muscoli dell’anca, in particolare il piriforme, i muscoli flessori dell’anca, gli adduttori e i muscoli glutei.

Questo “stretching” aiuta a ridurre la tensione e la rigidità muscolare, migliorando l’ampiezza di movimento e contribuendo a prevenire dolori e infortuni legati alla limitata mobilità dell’anca.

Durante l’esecuzione dell’Active Pigeon, l’azione di cercare di sollevare il ginocchio dal pavimento o dal rialzo attiva e rinforza i muscoli stabilizzatori dell’anca e dell’addome.

Questo non solo migliora la stabilità dell’anca ma rafforza anche la regione lombare, riducendo il rischio di mal di schiena o alleviandolo.

La pratica regolare dell’Active Pigeon stimola la circolazione sanguigna nelle aree “lavorate”, favorendo l’apporto di ossigeno e nutrienti ai tessuti muscolari e connettivi. 

Questo processo è fondamentale per la riparazione e la rigenerazione cellulare, oltre che per l’eliminazione delle tossine accumulate nei muscoli.

Migliorando la flessibilità e la mobilità dell’anca, l’Active Pigeon aiuta a bilanciare le forze che agiscono sulle articolazioni dell’anca e del ginocchio, riducendo lo stress meccanico su questi segmenti. 

Questo equilibrio è cruciale per minimizzare il rischio di infortuni durante altre attività fisiche, oltre che per svolgere meglio le varie attività della vita quotidiana.

Infine l’Active Pigeon contribuisce al rilascio delle tensioni accumulate nei muscoli dell’anca, spesso causa di disagio e dolore.

Questo effetto ha un impatto positivo non solo sul benessere fisico ma anche su quello psicologico, poiché la riduzione del dolore e la maggiore mobilità possono migliorare l’umore e la qualità della vita.

Active Pigeon: in che modo lavora e come eseguirlo correttamente

Dal punto di vista tecnico, l’Active Pigeon mette in tensione i muscoli dell’anca in maniera controllata, attraverso l’allungamento e l’attivazione.

Questo processo non solo allunga i muscoli e i tessuti connettivi, ma stimola anche la produzione di liquido sinoviale nelle articolazioni dell’anca, migliorando la lubrificazione e facilitando un movimento più fluido e senza dolore.

Inoltre, l’attivazione dei muscoli stabilizzatori durante l’esecuzione dell’esercizio favorisce lo sviluppo di una “corazza” muscolare che supporta e protegge la colonna vertebrale e le articolazioni dell’anca.

In sintesi, l’Active Pigeon è un esercizio complesso che lavora su più fronti: 

  • Migliora la flessibilità e la mobilità
  • Rinforza i muscoli stabilizzatori
  • Aumenta la circolazione
  • E contribuisce al benessere generale

Dimostrandosi quindi uno strumento prezioso nella prevenzione di infortuni e nel miglioramento della qualità della vita.

Per trarre il massimo dall’Active Pigeon, però, è essenziale attenersi a una tecnica rigorosa che garantisca la sicurezza e l’efficacia dell’esercizio.

  • Parti da una posizione di quadrupedia, con le mani allineate sotto le spalle e le ginocchia direttamente sotto i fianchi.
  • Con movimento controllato, porta il ginocchio destro verso il polso destro, assicurandoti che la caviglia si posizioni vicino al polso sinistro.
  • L’angolo formato dalla gamba deve essere a 90°.
  • Prova a portare il ginocchio il più possibile vicino al pavimento, utilizzando eventualmente uno spessore sotto al ginocchio stesso.

In ogni caso ti lascio il video tutorial dell’esercizio qui sotto, in modo che tu possa capirne meglio la tecnica.

Oltre l’esercizio: l’impatto delle tue abitudini sul tuo corpo

Come in ogni articolo di questa rubrica, arriva la parte più importante: quella in cui ti ricordo che gli esercizi non bastano.

Devi assolutamente integrare l’allenamento e il movimento con un cambiamento radicale nelle tue abitudini quotidiane.

Il che significa usare meno la sedia, muoverti di più e adottare tutta una serie di strategie che spieghiamo meglio nel videocorso ”Crescita personale attraverso il movimento”.

Le abitudini sedentarie prevalenti nella società moderna, infatti, rappresentano una vera e propria sfida al mantenimento della flessibilità e della mobilità.

Passare ore seduti, sia per lavoro che per svago, porta a una lunghissima serie di conseguenze negative per il nostro corpo, come rigidità, debolezza, mancanza di energie, dolori, tensioni, problemi cardiovascolari e problemi intestinali, tanto per citarne alcuni.

Per contrastare gli effetti deleteri delle abitudini sedentarie, perciò, è fondamentale adottare un approccio proattivo e olistico che includa movimento (pratica esterna), meditazione (pratica interna) e reset delle abitudini quotidiane.

Se vuoi approfondire questo discorso, ti invito a guardare la videolezione gratuita qui sotto.

Durante la videolezione non solo scoprirai la tecnica definitiva per diventare estremamente flessibile anche da adulto, ma capirai anche l’esatto impatto che la società e le abitudini quotidiane stanno avendo sul tuo corpo.

Perché sì, l’Active Pigeon, come tutti gli altri esercizi presentati in questa rubrica, è uno strumento davvero potente, ma può esprimere tutto il suo potenziale solo se inserito in un approccio davvero olistico al tuo benessere.

Clicca sul pulsante in basso e guarda subito la videolezione gratuita.

MASTERCLASS GRATUITA: LA FORMULA DEFINITIVA PER FARE PONTE, SPACCATA E PANCAKE DA ADULTO

Scopri la formula di Ale Demaria per fare spaccata, ponte e pancake da adulto in modo definitivo.

Pin It on Pinterest

×Chat