Nel nostro viaggio quotidiano, spesso dimentichiamo l’importanza di fermarci un momento per praticare la gratitudine e riflettere sulle piccole grandi cose che costellano e rendono speciale la nostra vita.Se inizierai a praticare la gratitudine con regolarità, però, ti regalerai la possibilità di una vita più ricca, appagante e serena.Lontano dall’essere un mero esercizio di cortesia, praticare la gratitudine ci insegna a riconoscere e apprezzare il valore di ogni momento, ogni persona e ogni esperienza che incontriamo sul nostro cammino.

Ecco come praticare la gratitudine per vivere una vita più appagante

Il primo passo per integrare la gratitudine nella nostra vita quotidiana è attraverso la creazione di un “diario della gratitudine”. 
Ovvero un quaderno, possibilmente cartaceo (è ormai risaputo che la scrittura su carta ha un potere terapeutico molto superiore alla scrittura digitale), sul quale scrivere ogni giorno almeno tre cose per cui sei grato.
Queste possono spaziare dagli avvenimenti significativi alle piccole gioie che spesso diamo per scontate.Questa semplice routine ti aiuterà a focalizzarti sugli aspetti positivi della tua vita, spesso trascurati, e a coltivare una prospettiva più ottimistica, propositiva e costruttiva.
Il secondo passo è comunicare alle persone che popolano la tua vita che sei grato per qualcosa che le riguarda.
Magari per qualcosa che hanno fatto per te, per qualcosa che hanno detto, o semplicemente perché ci sono.Comunicare la gratitudine alle persone che hanno avuto un impatto positivo sulla tua vita, quindi, è un gesto potente di riconoscimento e apprezzamento, nonché il secondo modo in cui puoi praticarla ogni giorno.Noterai che questo dialogo costruirà un ponte emotivo tra te e coloro che hanno arricchito la tua esistenza.Il valore di questo gesto risiede non solo nell’effetto che ha sugli altri, ma anche nel profondo senso di connessione e apprezzamento che svilupperai nel processo.E che effetto avrà su di te? Beh, probabilmente ti renderai conto in modo più chiaro, evidente e oggettivo che hai già tanto per cui essere felice.

Praticare la gratitudine come forma di meditazione

Se ci pensi, praticare la gratitudine è una forma di meditazione.In effetti, potresti proprio accorparla alla tua pratica interna quotidiana (ovvero a quella che in Moveinside chiamiamo “meditazione del corpo”), come chiediamo in genere di fare agli studenti che seguono i nostri percorsi.
Per praticare la gratitudine in questo terzo modo, devi trovare un momento di tranquillità per isolarti dal mondo e stare solo con te stesso, portando la tua attenzione alle benedizioni delle tua vita, ai momenti, alle persone e persino alle sfide che hanno arricchito il tuo percorso.
Questa pratica non solo ti arricchirà spiritualmente, ma ti libererà anche dal peso dell’insoddisfazione e dell’ansia, guidandoti verso un profondo senso di pace e appagamento che si radicherà dentro di te e ti proteggerà come uno scudo dai pensieri negativi.Di fatto, sia che si tratti di esprimere un grazie sincero, di apprezzare le persone intorno a te, o semplicemente di sorridere e riconoscere mentalmente i momenti felici, ogni atto di gratitudine ti avvicina a una vita più appagante.Ecco perché dovrebbe diventare parte delle tue abitudini quotidiane.
E se proprio non riesci a farlo tutti i giorni, dedica almeno un giorno alla settimana alla pratica della gratitudine, in uno dei tre modi che abbiamo visto (tenendo un diario, comunicando agli altri, oppure meditando).

Come usare la gratitudine per diventare chi vorresti essere (la versione più vera di te)

Inserire la pratica abituale della gratitudine nella tua routine quotidiana trasformerà il tuo modo di vivere dalle fondamenta.
Ti insegnerà a vedere le sfide come opportunità di crescita, avvicinandoti un passo alla volta verso la versione di te stesso che vorresti essere.
Quella che coincide con la versione più vera di te.La gratitudine non è solo un’espressione di cortesia, ma una vera e propria filosofia di vita.
Attraverso la pratica regolare riuscirai a trasformare radicalmente la tua percezione del dolore, del disagio e della vita stessa.
Imparerai a dare importanza solo alle cose che contano davvero, a non farti vincere dai pensieri negativi e dalle credenze limitanti, a reagire ai problemi in modo costruttivo e resiliente, a riconnetterti con il tuo corpo, a calmare la tua mente, e avrai altri mille benefici ancora.
Ecco perché ti avvicinerà alla versione di te che vorresti essere ed ecco perché praticare la gratitudine dovrebbe entrare oggi stesso nelle tue abitudini quotidiane.La gratitudine, come un muscolo, cresce con l’esercizio, diventando una fonte inesauribile di forza, pace e gioia.Tutti i nostri studenti, infatti, devono praticare la gratitudine come abitudine potenziante parte del loro programma.Se vuoi essere guidato e supportato in questo processo, puoi candidarti per diventare nostro studente, tenendo sempre presente che i posti sono limitati dato che i nostri percorsi sono tutti personalizzati.
Altrimenti, se vuoi un assaggio più “delicato” del nostro metodo, puoi leggere il libro “Corpo Intelligente” di Ale Demaria.
Nel libro si parla ancora meglio di gratitudine, di abitudini potenzianti e depotenzianti, di come liberare il corpo dalla mente e, in breve, di come lavorare per diventare la versione più vera di te.Praticare la gratitudine infatti, per quanto molto potente, è solo uno degli esercizi che puoi fare per procedere in questa direzione.Nel libro ne vengono spiegati molti altri, per cui (a meno che tu non ti senta già bene così come sei), vale davvero la pena leggerlo.
Lo trovi cliccando sul bottone qui sotto e siamo già alla seconda ristampa, perciò se non vuoi dover aspettare qualche settimana per ricevere la tua copia, ordinando subito.

CALMA LA MENTE, LIBERA IL CORPO

Leggi “Corpo Intelligente”, il primo libro di Ale Demaria, fondatore di Moveinside, e scopri come calmare la mente e liberare il corpo in un solo momento, attraverso il potere trasformativo e rigenerativo del movimento.

Pin It on Pinterest

×Chat